Valentina Giovagnini - Forum

http://valegiovagnini.altervista.org/ e http://mifaivivere.altervista.org - Forum dedicato alla grande cantante della Val di Chiana Valentina Giovagnini
 
IndiceIndice  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  RegistratiRegistrati  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Accedi  

Condividi | 
 

 Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Arcadio.Rosacroce

avatar

Maschio
Numero di messaggi : 35
Età : 37
Localisation : Alessandria
Data d'iscrizione : 05.02.11

MessaggioTitolo: Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...   Lun Feb 21, 2011 1:51 pm

...a pregare sulla tomba di una grandissima artista...perchè l'ho sentita con me da subito,ancora prima di sentirla come cantante Sad ...

Ieri,dopo essermi chiesto se fosse una cosa giusta da fare,ho deciso di andare a trovare questo piccolo angelo...L'emozione mi stava quasi spaccando il cuore,la mia anima era un turbine di emozioni...ancora adesso che ne parlo mi sento preso da un intenso senso di coinvolgimento...vorrei piangere a sapere che non c'è più tra noi,ma sono felice perchè Valentina,in ogni sua opera,ha sempre cercato di dipingerci gli angeli e la loro eterna libertà come per farli diventare "amici di famiglia",come se sapesse che è inutile aggrapparsi ai ricordi del corpo senza sapere cosa ci ha legato intensamente a quelli dell'anima...

Mi ha aiutato il suo primo album....anche "L'Amore non ha fine" mi ha fatto riflettere molto,ma parlo del singolo in questione...

Sono arrivato ad una piccola opera d'arte come "Libera"...ho sentito in un attimo come se Valentina mi parlasse mentre andavo a trovarla...a ricordarmi di vederla in ogni piccolo sussulto della natura,in ogni piccolo segno che la natura mi mandava,come è la normalità degli eventi...

Era come un invito a cercarla,trovarla,poi "comprenderla"...quelle 4 ore sono le più belle ore che abbia fatto al volante,probabilmente,da quando ho la patente...Andavo a vedere,anche se oramai era tardi,ma era stato il Fato a decidere,purtroppo,per entrambi, che gli angeli esistevano davvero,oppure erano esistiti...

4 ore di "Libera"...più l'ascoltavo più guardavo il cielo,ove ora è in volo...La pioggerellina leggera che mi aveva accompagnato nel tragitto sembrava un tintinnio sulla spalla,come a tenermi sveglio sulla guida e non incominciare a sognare troppo presto...Da Valentina ci volevo arrivare almeno una volta...

Senza dubbio penso che questa canzone,che mi accompagnava continuamente e non mi stancava mai,nemmeno per un attimo,fosse quasi un "desiderato testamento" di Valentina per tutti quelli che l'hanno amata...i suoi cari...i suoi amici...i colleghi che in lei hanno creduto davvero...i suoi fans,che alla fine erano sempre più di quelli che pensava,e come avrebbe potuto essere diversamente...il suo amato ragazzo...Chiedeva solo di rimanere a contemplare la natura che "radiosamente" l'aveva messa al mondo,l'aveva cullata con l'amore della musica,le aveva chiesto di "musicare" l'anima e l'amore e poi,complice,purtroppo,il Destino,o "Natura stessa delle cose",con un albero sulla sua vita l'aveva di nuovo riportata all'infinito...

Più mi dirigevo nella Toscana più sentivo "aria di casa"...gli stessi profumi,gli stessi paesaggi,le stesse colline che l'avevano vista crescere,diventare artista,crescere con i suoi punti di vista e le sue paure,ascoltare i suoi sfoghi ed i suoi segreti più intensi...Mi sentivo sempre più in pace...

Arrivato a Monte San Savino,cominciando a leggere dei paesini di Pozzo e Foiano cominciavo a sentirmi anche il cuore in gola...

Poi arrivò il fatidico cartello...

...era come se stessi "tornando a casa"...qualcuna che mi era apparsa in alcuni fotogrammi di sogni che mai avrebbero voluto essere così realistici mi stava aspettando...

Attraversai il paesino di Pozzo...era proprio il paesino per Valentina...piccolo...umile...silenzioso ma pieno di voglia di fare...la bonaria mentalità toscana condensata in pochi metri e persone che tutte si conoscevano...era perfetto e silenzioso...poi arrivai al cimitero...

Il groppo in gola si fece sempre più intenso...staccai un attimo libera,altrimenti rischiavo di bruciarmi tutta la batteria del telefono - "E adesso?" - mi stavo chiedendo la cosa più strana,ora che ero a pochi metri da quello che,in terra,era stato il suo involucro...eppure mi sentivo piccolo come una formica...

Non so perchè ma avevo anche un certo timore ad incontrare qualche sua parente...cosa avrei detto?Mi dicevano in molti di non dire che avevo ricevuto una sorta di "richiamo onirico" e tante altre cose,probabilmente non sarei stato compreso...

Comincia a cercare il suo piccolo sepolcro...lessi dove rimaneva in qualche post quì sul forum ma...come al solito Rolling Eyes ...quando si tratta di mettere in pratica le cose sorgono sempre i dubbi...

E'un piccolo cimitero,lo giro tutto e poi...ECCOLA!!!Un sepolcro davvero umile per una umile "sposa della musica"...a vedere quella piccola tomba,ricoperta di fiori e pupazzetti,mi prese davvero male...forse mi immaginavo che tanti la ricordassero come una "grande"per quello che aveva fatto per il suo paese,però lei era sempre vissuta "piccola e minuta" per lasciare che fosse la sua musica a parlare...

Mi inginocchiai a pregare...ma non pregai come si fa di solito in questi casi,mi misi a parlarle,guardando ancora ua volta quegli occhi così profondi,ove ora riposavano per sempre...era vero,in molti mi avevano detto di andare da lei "come si va a trovare un vecchio amico,senza aspettarti particolari sensazioni o ripensamenti.Se sarà arriveranno da sole...".

Ripercorsi con lei quello che era stato quel sogno che mi aveva di nuovo legato a mio padre,compiuto per mezzo di questa piccola fanciulla...

Ero strano davanti a quella lapide...ripensavo ancora a "Libera"...incarnava perfettamente quello che lei voleva essere...in volo...libera...i pupazzetti,il suo flauto,il suo "libercolo" della scuola di musica ove insegnava,alcune foto sgranate di quando era giovane ma sempre con uno strumento con se,questa volta la batteria...e poi fiori ovunque...

Mi inginocchiai umilmente davanti a quella "sacra musica"...me ne rendevo conto solo in quel momento di quanto il fato non avesse voluto che le fossi fans,sostenitore,vecchia conoscenza anche solo del forum mentre era con noi...

Per la prima volta,ma anche se lo dico ne parlo in modo "consapevole",mi sentivo un uomo SCONFITTO...sconfitto da un disegno che mi voleva a Pozzo due lunghi anni dopo la dipartita,senza poterla ringraziare per esserci stata...e SCONFITTO per quello che faccio,perchè ogni soccorritore,quando si trova davanti a "cose che non devono essere",come l'innocenza di quegli occhi,chiusisi troppo giovani per dare una speranza a questo mondo,sente che il mondo ha perso una dell ultime possibilità di migliorare che le rimanevano...è la cosiddetta "Sindrome del Soccorritore" ("Se ci fossi stato io come sarebbero andate le cose?").Ma io non ci dovevo essere,dovevo apparire solo dopo,quando avessi ricevuto l'aiuto di una persona che ora non c'era più,era di nuovo la luce che aveva irraggiato il cuore di chi le aveva voluto bene...

Mi ricordai,tra una lacrima che mi rigava il volto e l'altra,una frase di quel sogno che mi lasciò mio padre..."SEMPER FIDELIS AUXILIUM FERRE,FORTIUM DOLORE,ULTRA VITAM"..."Sempre Fedele A Portare Aiuto,Più Forte Del Dolore, Oltre La Vita"...

La ripetei con una grande pace nel cuore...bacia la foto di mio padre che avevo con me e poi quella di Valentina,sperando non le desse fastidio Embarassed ..."Aiutatemi a trovare la pace...l'ho sentita un giorno,ma adesso,di fronte a questa sconfitta della vita,benchè terrena,la sento lontana...aiutatemi perchè almeno voi so che ora l'avete raggiunta..."

La salutai con tutto l'affetto di cui ero capace e me ne andai,senza mai distogliere lo sguardo da quel piccolo loculo...forse grande a malapena da contenere le spoglie,ma infinitesimo di fronte alla sua grandezza in musica...

"Ciao Vale...Riposa In Pace"...un ultimo saluto prima di girare l'angolo e salutarla...ma non sarà per molto,lo so Very Happy ...

Decisi di vedere anche dove tutto,purtroppo,aveva avuto fine...
Un altro,semplice ma triste,cartello...

..sembrava quasi una dedica alla sua memoria più che una località...dove tutto aveva avuto termine Crying or Very sad ...

Vidi forse il punto in cui si verificò il tragico evento,riconobbi una stradina sotto che rimase immortalata nella foto del suo incidente...Il punto era molto brutto,una curva abbastanza stretta e poi la strada aveva un leggero affossamento in quel punto...si è parlato,in alcuni forum,visto anche il modo in cui venne trattata da tutti,che Valentina fosse stata "messa fuori dai giochi",anche se in cuor mio speravo di no...

Un ragazzo,di Volterra ma originario di quei posti,che viene con me in Alessandria in palestra mi confermò che "la Val di Chiana è molto simile quanto a "freddino" ad Alessandria,non sembra neanche di essere in Toscana....".

La curva era pericolosa ieri pomeriggio con una temperatura comoda di circa 10 gradi...ma quell'inverno 2008-2009 noi arrivammo ad avere giornate con temperature tra -13 e -6 di giorno...nelle stesse condizioni quella curva aspettava solo una vittima...

Quella vittima fu Valentina...recisa troppo presto dalla Terra Madre Crying or Very sad Evil or Very Mad ...Non me la sentii di lasciare un fiore su quel luogo,oltre che pericoloso era anche un simbolo di dolore...un fiore serve a preservare la bellezza di una memoria con la bellezza del Creato della Natura...ritornai al cimitero e lasciai anche il secondo mazzetto di rose...

Il mio tempo presso Valentina,purtroppo,era giunto a termine...ricordai il magone che provai andandomene,ma sapevo che era veramente in pace...

Attaccai il telefono,una canzone..."Non Mi Senti....Non Mi Senti...L'Amore Non Ha Fine!".....quale sacra verità,nulla finiva,avevo salutato le spoglie per dedicarmi completamente all'anima...Ma le lacrime del mio corpo mi accompagnavano mentre me ne andavo da quelle terre mai come in quelle ore quasi di casa...

Ritornai dal mio amico di Firenze...Una domanda sua mi aprii gli occhi "Amico mio...spero che tutto ora sia compiuto..." - "Si,tutto è compiuto..." - una pace intensa mi stava permeando l'anima...

Tornai da lui a parlare dell'accaduto,so quanto fosse sensibile a queste cose...scoprì dopo 5 anni molte cose che anche lui aveva sentito e provato che ancora non avevo saputo...fu una chacchierata intensa...

Dopocena lo salutai per ritornare alle mie terre natie...Lo ringraziai perchè quando avevo avuto bisogno c'era stato...

"Da tanto volevo parlarti di queste cose amico,ma aspettavo il momento giusto...ma in cuor mio speravo che sarebbe giunto,e sentivo che il tempo era arrivato...Non dimenticare che l'esserci conosciuti,anni or sono,non era una cosa accaduta senza un senso...nulla è un caso...Quello che accadde 5 anni fa fu per giungere a quello che oggi è accaduto...E'una cosa che non posso dirti,io non lo so,ma forse lo spirito di Valentina era con te oggi,per farti tirare fuori dal tuo essere spirito quello che avevi di più vero senza vergognarti di nulla...Da 5 anni anche io aspettavo di sentire mia una risposta che parlando con te ho finalmente avuto...Forse lei ti è stata sempre più vicino di quanto pensassi perchè avevi il coraggio di essere umile nel cuore...quel poco che posso sapere di quella ragazza è solo questo..."

Mi salutò con queste parole...ero diverso...era una domenica diversa...una giornata che mai avrei scordato...ero in volo...ero libero...il tempo e lo spazio non contavano...la notte mi era compagna...il buio non mi portava angoscia ma cullava segretamente i miei segreti...le mie paure...i miei sogni che avrei voluto fossero...ma forse avrei perso altro se le cose non fossero andate come tutti conosciamo...

Ciao Vale,non scorderò mai questa giornata...quell'umile loculo...quell'intensa sensazione di pace...un amico che ho scoperto non fosse arrivato per caso dopo tanti anni...un padre ritrovato nel profondo del tempo e del cuore...

Ci rivedremo un giorno,anche quì a questo mondo,tornerò ancora a trovarti...ti sentirò nel cuore come è giusto per i giusti...perchè nessuno muore se il ricordo perdura...

Ciao Vale,grazie di esserci stata...per una giornata unica...per un uomo nuovo dopo tanti anni...

Con Affetto....

Riccardo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Gaietta86

avatar

Femmina
Numero di messaggi : 10
Età : 32
Localisation : Firenze
Data d'iscrizione : 21.02.11

MessaggioTitolo: Re: Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...   Lun Feb 21, 2011 7:48 pm

Bellissimo resoconto!!

Grazie per averlo condiviso con noi!!

Come ti capisco, e nn sai quanto, anche io avevo provato le tue stesse sensazioni la prima volta che andai a trovarla...

Ma penso che sia stato un po per tutti così!!

A presto

Gaia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Arcadio.Rosacroce

avatar

Maschio
Numero di messaggi : 35
Età : 37
Localisation : Alessandria
Data d'iscrizione : 05.02.11

MessaggioTitolo: Re: Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...   Mar Feb 22, 2011 2:11 am

Ciao Gaia,e benvenuta sul forum,vedo che sei appena arrivata Smile ...

Ho scritto questa storia perchè mi sono reso conto che la vicenda di Valentina è stata una cosa che DOVEVA accadere...troppi segni particolari,combaciatisi uno alla volta,mi avevano portato ad interessarmi di questa ragazza...

Ancora adesso ho nel cuore un sogno che ho compiuto con lei e SU di lei...è stata la chiave di volta,perchè mi ha fatto comprendere (con l'aiuto di una persona che ha mutato il mio equilibrio),perchè lo spirito di questa giovane fanciulla mi avesse permeato così intensamente...Ho provato a creare una discussione che ho chiamato simbolicamente "Progetto Wikidream",ma sono dispiaciuto che nessuno lo abbia compreso Sad ...

Senza dubbio la "Bibbia" che ho scritto non mi ha aiutato a rendere la cosa interessante,ma...ho solo scritto quello che ho sognato,se ti capiterà di passare in quel 3ad spero lascierai scritto qualcosa,un tuo sogno,quel piccolo angolo di paradiso che sono i pensieri che volano liberi nell'onirico,liberi,in volo,senza confini...Chiunque può scrivere qualcosa,io l'ho fatta "curiosamente" come una pagina di Wikipedia,pagina che purtroppo,così,non leggeremo mai Sad ...

Se vuoi dare sfogo alla tua fantasia fai pure,non temere di fare qualcosa di troppo modesto,al cuore non si comanda,ed è sempre e comunque galantuomo...

Quanto al viaggio devo ammettere che la cosa che mi ha fatto effetto,adesso,col senno di poi,è anche la "spensieratezza" con cui guardavo gli occhi di Vale...sembrava che avesse raggiunto il suo scopo...andarsene perchè tutti apprezzassero la sua musica prima che lei come (splendida) donna...Voleva vivere modesta per la sua musica,perchè quella era vita...quindi se i suoi suoni ancora riecheggiano nei cuori e nelle menti delle persone,fans e non (perchè,alla fine,"Il Passo" l'hanno ascoltato più persone di quante se ne pensino),allora Valentina è ancora viva,ma non la vediamo...Certo una bacio affettuoso ed un abbraccio per testimoniarle che non doveva mollare con la musica non glielo avrei MAI fatto mancare...ma non c'era il rischio che gettasse la spugna...anzi ha quasi "dato la vita" perchè la musica continuasse...cos'altro chiedere se non che viva in eterno la vera parte PURA di ognuno di noi?E poi lo ripeto,se avessi dovuto incontrarla prima il destino sarebbe stato diverso,per entrambi,perchè due persone si conoscono perchè c'è un "incrocio di strade" per entrambi...Ma non è stato così,però davanti alla lapide una domanda mi è rimasta..."Perchè sono così legato a te?Eppure sono consapevole che oramai,Fato ha voluto così,posso solo rimpiangere la tua vita terrena e poi sentire in me la tua anima..."...

Di tante cosa mi sono convinto che "se così doveva essere nulla avrebbe cambiato alcunchè"...però per Valentina non l'accetto....perchè?

Questa sarà la mia prossima domanda per capire la piccola Vale...ora lascio riposare tutto,il mio corpo e l'anima di Vale,oramai l'avrò ampiamente "smaronata" Razz Laughing ...

Grazie del pensiero e cerca di tenere un po'vivo il forum anche tu Very Happy !!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Gaietta86

avatar

Femmina
Numero di messaggi : 10
Età : 32
Localisation : Firenze
Data d'iscrizione : 21.02.11

MessaggioTitolo: Re: Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...   Gio Feb 24, 2011 8:32 pm

Grazie mille per il benvenuto!!

Io facevo parte dei 2 forum del Fan Club Ufficiale di Vale, però purtroppo nn esistono + nessun dei 2, quindi mi sono iscritta a questo, per continuare a portare avanti insieme a tutte le persone che gli volevano bene il nome di Vale.. Smile

Figurati che quest'anno avevo scritto anche a Morandi, per far ricordare Vale a Sanremo, però nn è servito a niente!! Sad

Già Vale era anzi è una bellissima e dolcissima ragazza, io purtroppo nn lo potuta conoscere di persona.. e negli ultimi tempi nn ci sentivamo granche (tramite mail) e di questo nn me ne farò mai una ragione.. anzi, ci sono ancora dei sensi di colpa tremendi!!

Eh si, Vale è ancora Viva e vivrà per sempre vicino a noi, nei nostri cuori!!

A presto

Gaia
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Arcadio.Rosacroce

avatar

Maschio
Numero di messaggi : 35
Età : 37
Localisation : Alessandria
Data d'iscrizione : 05.02.11

MessaggioTitolo: Re: Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...   Dom Mar 20, 2011 6:08 pm

E siamo arrivati al 20 Marzo...è una data particolare,perchè sono passate esattamente 4 settimane da quando sono passato in Val Di Chiana...era una domenica,era di sole perchè questo lei meritava...era il 20,ma di Febbraio,mese degli innamorati...da quel giorno sono cambiato,in quello stesso giorno tante cose mi hanno cambiato...adesso che scrivo,sono le 15:30,esattamente 672 ore fa (per dirla più semplice 28 giorni Very Happy ...),vedevo per la prima volta la tomba di Valentina,la guardavo ancora negli occhi,la guardavo quasi di persona,ero solo a pochi centimetri da lei,mi separava solo il murettino di mattoni dietro cui riposa la bara con le spoglie...la guardavo curiosamente,col senno di poi,riuscito a gestire le emozioni che mi avevano sopraffatto in quel momento...

Quella è stata,per rispetto nei suoi confronti,l'unica foto di quella giornata che non ho pubblicato...

Qualche lacrima solcava il mio volto,ma quel viso un po'sbarazzino,un po'curioso su chi fosse passato a trovarla e quante volte (quasi un candid camera...),mi faceva sempre pensare alla domanda che mi sono fatto,e cioè perchè ero così legato a lei che ora se n'era andata..."Ma te ne sei davvero andata?Eppure ti sento vicina...molto vicina...non è che il sepolcro è addirittura vuoto?"...Piccole domande,spontanee e quasi,anche se potevano sembrare tali,fuori luogo in un posto sacro come il cimitero...però lei era spontanea e solare,quale modo migliore per ricordarla?

Dopo un mese sono sempre combattuto..."Cosa avrei fatto io?"...ma anche..."Ora che sei Luce abbi la pace e la gioia che quì in Terra troppi ti hanno voluto negare perchè eri vera..."Quale parte di me seguire...quale mi rispecchiava di più...come farle convivevere?Sono,come in tutte le cose della Natura,uno Yin ed uon Yang...devo avere una parte buia per capire cosa vuol dire averne una nella luce.

Canzoni...piccole poesie che arrivano alla gioia dell'animo,che ti rubano prima l'attenzione della mente e poi la frenesia del cuore...tante rispecchiano le cose che ci accadono intorno..."DIO DELLE CITTA'"....Dio se esisti,Dio dei paesi e di chi in te crede...accompagna Vale...perchè è vero..."A Volte Un'Artista E'Da Sola Perchè Ha In Testa Strane Idee..//...O Perchè In Un Mondo Falso E'Una Donna Vera..."...

Per Valentina,perchè "Ogni Viaggio Che Hai Aspettato" sia una gioia per chi ancora ti cerca,ti vuole bene,e sa versare,ma anche con gioia,un piccola lacrima davanti al tuo sepolcro perchè sei in volo,sei libera,un pensiero,una musica senza fine..."Canta fino a che pace non c'è"...noi balleremo per sempre sulle tue note con la frenesia di chi festeggia un'amica ritrovata che non se n'è mai andata...

Ciao Vale,un bacio,mi piacerebbe sognarti,una volta ancora...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...   

Torna in alto Andare in basso
 
Quell'intenso viaggio in Val Di Chiana...
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» [XF5] Che X Factor sarebbe senza Diegozilla?
» AFTERHOURS

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Valentina Giovagnini - Forum :: Valentina Giovagnini :: Addio Valentina!-
Andare verso: